Cisterna

08 settembre 2009

Breve considerazione sulla cultura iraniana

Hafez
Se dico "Iran" cosa ti viene in mente?
Pensaci veramente: non è una domanda retorica.
Io nei giorni scorsi mi sono imbattuto per caso nel prologo di un libro di poesie di Hafez.
Wikipedia mi insegna che è un poeta persiano del XIV secolo.
Io non amo particolarmente la poesia.
Casa mia e casa di Hafez distano più di 6000Km.
Tra me ed Hafez ci sono circa 700 anni di differenza di età.
Eppure la sua poesia mi ha toccato. Per questo la condivido qui con te.

Se in questa raccolta di poesie vedrai
taverne, osti e ubriachi,
idoli e zunnar, croci e rosari,
cristiani, zoroastriani, pagani, brocche e conventi
vino e bei fanciulli, candele e ginecei,
melodie di liuto e canti d’ubriachi,
liquori e osterie, e gli sfaccendati delle bettole,
compagni, coppieri, tavole da gioco e fervide preghiere,
il dolce suono dell’’organo e del faluto il lamento,
il sabuh e le assemblee e coppe di vino una dopo l’altra
otri e calici, e le giare del venditor di vino,
e fare a gara nel trangugiar liquori,
correre dalla moschea alla taverna
e in quel luogo rilassarsi un po’,
per un bicchier dar in pegno sé stessi
al vino il corpo, e l’anima affidare,
rose, roseti, cipressi, giardini e tulipani,
e il racconto della rugiada dell’aurora;
peluria, nei, snelle figure e sopracciglia,
guance, visi, gote e lunghe trecce,
labbra, denti e occhi ebbri e seducenti,
teste e piedi, cintole e polsi e mani,
bada a non imbarazzarti per tutto ciò,
ma fatti coraggio e scovane il significato:
non t’impigliare nell’aspetto delle espressioni
se sei tra coloro che san capire quel che indicano!
Purifica il tuo sguardo se vuoi veder la purezza,
va via dalla buccia se vuoi vedere il nocciolo:
se non distogli lo sguardo dagli aspetti esteriori
come potrai diventare un conoscitore di misteri?
Poiché ciascuna di queste parole ha un’anima
e sotto ognuna di esse v’è un mondo...
tu cerca l’anima loro e passa via dal corpo,
lascia perdere il nome e ricerca il nominato:
non tralasciare alcun dettaglio,
finché diverrai compagno a Verità

2 Comments:

  • .... grazie.
    Credo che continuerò a passare di qua, perchè ne vale la pena!
    P.

    By Anonymous P., at 2:59 PM  

  • meravigliosa. devo riprendere il mio libro di poesie di Hafiz...

    TE la cito. grazie

    By Blogger Stefs, at 10:02 AM  

Posta un commento

<< Home