Cisterna

22 febbraio 2007

Tales of Telefònia: Il guanto della sfida

...sono stanco delle continue angherie del prepotente colosso dalla lacrima di sangue.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso per me è caduta dal cielo. E' arrivata da una telefonata di Vodafone. Ne riporto una sintesi, a memoria:
-Pronto, buongiorno povero stronzo (questo passaggio l'ho un po' romanzato: in realtà non mi ha augurato la buona giornata, si è limitata al colorito epiteto per assicurarsi che all'altro capo della linea ci fossi effettivamente io), la contatto per comunicarle che il suo numero è stato selezionato per l'attivazione gratuita di una nuova offerta Vodafone.
Bene, penso io... finalmente si sono ricordati di me, e mi vogliono ringraziare per la mia fedeltà!
...intanto la voce all'altro capo del telefono continua con la descrizione dell'offerta: per un mese potrà chiamare, pagando semplicemente uno scatto di 15 centesimi alla risposta, tutti i telefoni fissi d'Italia, a patto che lei effettui la telefonata dai pressi della sua abitazione. Dopo il mese gratuito di prova, l'offerta sarà rinnovabile mensilmente al solo costo di X Euro al mese.
Cado dalle nuvole. Dire che chiamo poco i telefoni fissi è un eufemismo... ricordo distintamente l'ultima chiamata fatta ad un fisso: si trattava di un favore ad un conoscente. Un certo Meucci che voleva provare una sua nuovissima invenzione...
Faccio presente il fatto alla signorina. Lei con una sincerità disarmante mi risponde:"Lo so!. Infatti le stiamo offrendo questa opzione proprio per acquisirla anche come cliente verso la telefonia fissa. La nostra tariffa è molto conveniente, e le permette di non rinunciare alla comodità di chiamare dal suo cellulare. A proposito, mi scusi, posso chiederle come effettua le chiamate alla rete fissa attualmente? Sa, per scopi statistici.
-Ah, beh... se è per scopi statistici (adoro sputtanare gli studi statistici) le rispondo subito: per le interurbane uso il videotel, mentre per le locali urlo affacciato alla finestra. Si', davvero! Vivo in un palazzo con ballatoio, ed è usanza fare così tra noi condomini. Ha segnato tutto? Bene.
Che delusione. Altro che premio per la mia fedeltà... uno stupido contentino per convincermi a spendere di più! Che pezzi di merda. Spero che tutti i soldi che guadagneranno, li spenderanno per correggere alcune sconsiderate e inspiegabili campagne di marketing per acquisire nuovi clienti videotel e urlatori da ballatoio vari. Già vedo la pubblicità con Totti e Gattuso affacciati dal ballatoio che strillano l'offerta ad una vecchia. Lei accetta e fa scendere un cestino appeso ad uno spago, in cui i due calciatori inseriscono il pacco di vodafone noproblem.
La gentile signorina del call center a questo punto si congeda. Poco dopo arriva inesorabile il messaggio dell'attivazione:
Gentile Povero Stronzo, ti comunichiamo che da questo momento è attiva sul tuo telefono la nostra presa per il culo. Prova la liberà di renderti ulteriormente ridiclo a soli 15 centesimi.
Ora basta. Mi hanno ufficialmente lanciato il guanto della sfida...

2 Comments:

  • Finirò di rotolare dal ridere nella mia melma non appena il mio sfintere, in questi giorni particolarmente verboso, avrà terminato di declamare le sue odi ai culici A5 Scottex.
    Sono con te su tutta la linea, la 4 per la precisione, da nord a sud, che è particolarmente lunga e quindi è bene essere in accordo, sennò dall'Ocean di Corso Giulio al terminal di Strada del Drosso a picchiarsi si finisce tutti come i cattivi dei telefilm di Chuck Norris, gengivati di calci rotanti.
    Dicevo, non se ne può più di questi frantoi dei gioielli di famiglia che vanno sotto il nome di "aziende telefoniche", loro e i loro call center di precari sottopagati. Forse se li facevano chiudere era pure meglio: più goliardia universitaria e meno lavoro sttopagato e sottogratificante.
    Scusami, ma devo tornare a urlare dal ballatoio...

    By Anonymous Il Pupazzo Gnawd, at 7:56 PM  

  • Triplo gaudio:
    1) Ho scoperto la possibilità di rispondere ai commenti.
    2) Il pupazzone su cisterna :-)
    3) Ho imparato a rispondere proprio in occasione di un commento dal linguaggio pregevolmente ricamato.

    ...a proposito, prima ti ho anche chiamato sul ballatoio... ma dava misteriosamente "al momento non raggiungibile". Ironia della sorte: essere in campagna e non avere campo! Stupore :-o

    By Blogger Roberto, at 11:57 AM  

Posta un commento

<< Home